ora et labora

Dispo­ni­bi­le dal 1 mar­zo su You­tu­be e dal 3 mar­zo par­te “A un pas­so da te Tour 2016”. Con “Ora et Labo­ra” i Cri­fiu can­ta­no il lavo­ro e la pre­ca­rie­tà dei nostri tem­pi. I Cri­fiu annun­cia­no il loro “A un pas­so da te Tour 2016” con l’uscita il 1 mar­zo del nuo­vo video­clip uffi­cia­le “Ora et Labo­ra”, bra­no estrat­to dal loro ulti­mo album “A un pas­so da te” pub­bli­ca­to pochi mesi fa e da subi­to in clas­si­fi­ca, pro­dot­to da Dili­nò con il soste­gno di Puglia Sounds e distri­bui­to da Self.
L’uscita del video­clip, rea­liz­za­to da BeHa­sh­tag, annun­cia il nuo­vo tour nazio­na­le che par­ti­rà il 3 mar­zo e pro­se­gui­rà per tut­ta l’estate in tut­ta Ita­lia. Con “Ora et Labo­ra” i Cri­fiu can­ta­no il lavo­ro e la pre­ca­rie­tà dei nostri tem­pi, dal­le dif­fi­col­tà del­le gio­va­ni gene­ra­zio­ni alla con­di­zio­ne di con­ti­nua incer­tez­za per tan­ti lavo­ra­to­ri, coglien­do sfu­ma­tu­re e sta­ti d’animo, situa­zio­ni pri­va­te e col­let­ti­ve in cui tan­ti si rico­no­sco­no. La pre­ca­rie­tà del lavo­ro si fa pre­ca­rie­tà esi­sten­zia­le. “Con que­sta can­zo­ne — rac­con­ta la band salen­ti­na – abbia­mo sem­pli­ce­men­te rac­con­ta­to quel­lo che vedia­mo: le dif­fi­col­tà di tan­ti ragaz­zi che dopo anni di stu­dio devo­no adat­tar­si, i con­ti­nui ricat­ti occu­pa­zio­na­li, i licen­zia­men­ti, l’impossibilità di rea­liz­za­re i pro­prio pro­get­ti di vita non aven­do un lavo­ro degno che li sosten­ga, l’abolizione di tan­ti dirit­ti che sono sta­ti con­qui­sta­ti con tan­ti anni di lot­te e sacri­fi­ci: resta l’invito, però, a con­ti­nua­re a col­ti­va­re i pro­pri talen­ti e a non abban­do­na­re i pro­pri desi­de­ri”.

Il video­clip pro­dot­to da Dili­nò  e rea­liz­za­to da Beha­sh­tag – col­let­ti­vo salen­ti­no che ha già col­la­bo­ra­to con la band — per la regia di Rober­to Erri­co e la foto­gra­fia di Vin­cen­zo Scor­ra­no, met­te in sce­na la vita di tut­ti i gior­ni, tra sogni delu­si di gio­va­ni lau­rea­ti, licen­zia­men­ti di lavo­ra­to­ri impec­ca­bi­li, con­ti­nui tra­sfe­ri­men­ti di pro­fes­so­ri pre­ca­ri e i muri e gli osta­co­li che una gio­va­ne cop­pia incon­tra nel ten­ta­ti­vo di costrui­re una pro­pria vita insie­me. Con un riman­do a epo­che diver­se e il pro­vo­ca­to­rio ritor­nel­lo “Ora et labo­ra / io pre­go ogni gior­no il ritor­no nei cam­pi / ora et labo­ra / for­se l’unico modo per anda­re avan­ti / e non vedo l’ora / che fini­sca­no i tem­pi di que­sti tor­men­ti / “se vuoi è così, sen­nò via da lì / c’è gen­te ogni gior­no che pas­sa da qui” a riba­di­re la neces­si­tà di un decre­sci­ta soste­ni­bi­le capa­ce di coniu­ga­re lavo­ro, ambien­te e salu­te e por­re fine ai con­ti­nui ricat­ti occu­pa­zio­na­li. Tema cal­do anche per la Puglia, ter­ra da cui arri­va la band e per tan­ti Pae­si Euro­pei. Resta, però, lo sguar­do ver­so il futu­ro: nono­stan­te le dif­fi­col­tà rima­ne la for­za di anda­re avan­ti. “Ora non lavo­ra / dopo anni di affan­ni, di stu­dio e di pian­ti / resta l’amaro tra i den­ti, / una cin­ghia che strin­ge sui fian­chi e la vita davan­ti. / Resta la vita tra i den­ti, / di lot­te e di sten­ti e un amo­re da por­ta­re avan­ti”. Incur­sio­ni rap e sono­ri­tà elet­tro­ni­che che si alter­na­no a flau­ti e chi­tar­re in leva­re nel­lo sti­le ormai rico­no­sci­bi­le dei Cri­fiu.

Le pri­me date di mar­zo di “A un pas­so da te Tour 2016”
3 mar­zo  — Caso­li (CH) — Tea­tro comu­na­le – Dj set ver­sion
4 mar­zo  — San Sal­vo (CH) — Bot­te­ga del Lup­po­lo – Dj set ver­sion
5 mar­zo – Jel­si (CB) — Gigi’s Bar – Dj set ver­sion
12 mar­zo – Muro Lec­ce­se (LE) – Pipà Club – Dj set ver­sion
17 mar­zo – Mar­si­glia (FR) – Babel Med
18 mar­zo – Roma – L’asino che vola — Con­cer­to live
19 mar­zo – Val­le­sac­car­da (AV) – Festa dei Falò — Con­cer­to live
28 mar­zo — Gal­li­po­li (Le) — Par­co Gon­dar — Dj set ver­sion