Read More News

I CRIFIU sono una del­le band miglio­ri che il Salen­to sta espor­tan­do in tut­ta Ita­lia e oltre i suoi con­fi­ni gra­zie ad una ori­gi­na­le iden­ti­tà sono­ra (un incon­tro tra pop, rock, elet­tro­ni­ca, world music e melo­die medi­ter­ra­nee) e un poten­te impat­to sce­ni­co nei con­cer­ti dal vivo, in gra­do di rac­co­glie­re un sem­pre più nume­ro­so pub­bli­co.

La band è for­ma­ta da Andrea Pasca (voce), Lui­gi De Pau­li  (chi­tar­re e synth), San­dro De Pau­li (fia­ti e pro­gram­ma­zio­ni), Anto­nio Dona­deo (bat­te­ria acu­sti­ca ed elet­tro­ni­ca) e Vale­rio Gre­co (bas­so elet­tri­co).

I CRIFIU pub­bli­ca­no nell’ottobre 2015 il nuo­vo album “A UN PASSO DA TEpro­dot­to da Dili­nò, usci­to in distri­bu­zio­ne nazio­na­le per Self e pro­mos­so con il soste­gno di Puglia Sounds. Un lavo­ro in cui la band rac­co­glie l’esperienza di que­sti anni di tour in Ita­lia e in Euro­pa insie­me ai frut­ti del for­tu­na­to lavo­ro pre­ce­den­te Cuo­ri e Con­fi­ni” e rea­liz­za­no 11 trac­ce — diver­se nei con­te­nu­ti e nel­la musi­ca­li­tà con testi impor­tan­ti e ric­chi di rife­ri­men­ti let­te­ra­ri — che rive­la­no un sen­tie­ro comu­ne che cono­sce la cri­si e il suo supe­ra­men­to, che sa che die­tro ogni sali­ta c’è una disce­sa, che ogni gior­no nasce dal­la not­te e che solo dopo il dilu­vio si scor­ge l’arcobaleno, ribal­tan­do così il con­cet­to di cri­si come momen­to di sti­mo­lo alla crea­zio­ne.

«La sto­ria è il luo­go del­la pre­ca­rie­tà – rac­con­ta­no i Cri­fiu — che si oltre­pas­sa in un oriz­zon­te meta­sto­ri­co e sim­bo­li­co dove la cri­si si ribal­ta, cam­bia di segno per tor­na­re nel­la sto­ria e con­ti­nua­re a far­la. Un invi­to a risco­pri­re l’antica capa­ci­tà dell’uomo di attra­ver­sa­re lo smar­ri­men­to del­la cri­si e tor­na­re a “splen­de­re” nel­la sto­ria di ogni gior­no.

La coper­ti­na dell’opera sin­te­tiz­za sim­bo­li­ca­men­te tut­to que­sto: è una goc­cia che ger­mo­glia colo­re come una madre che par­to­ri­sce un figlio. Goc­cia che è lacri­ma per­ché il cie­lo cono­sce il pian­to del dilu­vio pri­ma di sor­ri­de­re con l’arcobaleno. Goc­cia che è sudo­re per­ché è dal­la fati­ca del­la semi­na che nasce la gio­ia del rac­col­to. Goc­cia che è acqua, fon­te di vita, come madre che dà la vita per­ché “A un pas­so da te” è un disco pie­no di vita, un disco che can­ta la vita».

A UN PASSO DA TE” è un album con­tem­po­ra­neo nel­le tema­ti­che e nei suo­ni, tra pop, rock e world music, dal for­te impat­to musi­ca­le ed emo­ti­vo, che con­ser­va le coor­di­na­te sono­re ormai rico­no­sci­bi­li del­la band: chi­tar­re, fre­quen­ze bas­se, flau­ti, poten­ti groo­ve, melo­die medi­ter­ra­nee e rit­mi­che del mon­do, pop e poe­sia. L’album van­ta, inol­tre, la pro­du­zio­ne arti­sti­ca di Arcan­ge­lo “Kaba” Cavaz­zu­ti, già bat­te­ri­sta di Vasco Ros­si e Bia­gio Anto­nac­ci e pro­dut­to­re di nume­ro­si dischi ita­lia­ni e tra i tan­ti ospi­ti anche i Boom da Bash nel­la hit “Al di là del­le nuvo­le” e l’attuale sezio­ne fia­ti di Manu Chao.

I CRIFIU anti­ci­pa­no l’uscita di “A UN PASSO DA TE” con il sin­go­lo e video­clip “Un’estate così” pub­bli­ca­to nel Mag­gio 2015: il bra­no, pro­dot­to da Dili­nò e distri­bui­to da Self in tut­ti i nego­zi digi­ta­li, si pre­sen­ta già al pri­mo ascol­to come una nuo­va hit esti­va e rive­la un’ulteriore matu­ra­zio­ne arti­sti­ca del­la band che, dopo il suc­ces­so di “Rock & Raï” e “Al di là del­le nuvo­le”, tor­na con un bra­no radio­fo­ni­co ed esti­vo ma sem­pre pro­fon­do e poe­ti­co come è nel­lo sti­le del­la band salen­ti­na. “Tra rife­ri­men­ti let­te­ra­ri alla poe­sia di Vit­to­rio Bodi­ni -il can­to­re del Sud- e i suo­ni e le atmo­sfe­re del Medi­ter­ra­neo, tra pop e world music, il bra­no rac­con­ta l’estate, quel­la più bel­la, quel­la dell’attesa, quel­la sogna­ta, tra real­tà e imma­gi­na­zio­ne, quel­la dell’anima sul­lo sfon­do di un Sud anti­co e cosmo­po­li­ta, medi­ter­ra­neo, luo­go inte­rio­re e aper­to all’altro: “Il Sud ci fu padre / e nostra madre l’Europa” (V. Bodi­ni), in dia­lo­go con il mon­do e in un rea­li­smo magi­co tra pas­sa­to, pre­sen­te e futu­ro che ne rap­pre­sen­ta l’identità”. Il bra­no uni­sce le sono­ri­tà del­la world music inter­na­zio­na­le al pop più ori­gi­na­le, facen­do­ne una can­zo­ne capa­ce di par­la­re ai più, accat­ti­van­te hit radio­fo­ni­ca, da subi­to vei­co­la­ta dal­le con­sol­le dei dj e nuo­va hit nei con­cer­ti del­la band.

La band  dopo il suc­ces­so nazio­na­le dell’albumCUORI E CONFINI (che li ha visti pro­ta­go­ni­sti in tour per tut­ta l’Italia e in Euro­pa) pub­bli­ca il sin­go­lo 2014 Al di là del­le nuvo­le” (Dilinò/Self): un bra­no sola­re dal­le sono­ri­tà pop e medi­ter­ra­nee, capa­ce di evo­ca­re i nostri tem­pi nel­lo sti­le uni­co e rico­no­sci­bi­le dei CRIFIU. Una con­fer­ma del suc­ces­so meri­ta­to e del­la polie­dri­ci­tà arti­sti­ca del­la band. Ospi­te nel bra­no Boo­m­da­Bash.

I CRIFIU, infat­ti, par­to­no con il loro Al di là del­le nuvo­le Tour con l’esibizione al Pri­mo Mag­gio di Roma 2014, tor­nan­do­ci dopo lo straor­di­na­rio suc­ces­so dell’anno pre­ce­den­te, in cui si aggiu­di­ca­no il PRIMO POSTO all’1mfestival col­le­ga­to al Con­cer­to­ne.

Il loro lavo­ro disco­gra­fi­co “CUORI E CONFINI (2012), pro­dot­to da DILINÒ, usci­to in distri­bu­zio­ne nazio­na­le per GOODFELLAS, pro­mos­so con il soste­gno di PUGLIA SOUNDS e sot­to la pro­du­zio­ne arti­sti­ca di Kaba Cavaz­zu­ti, si rive­la subi­to un vero suc­ces­so di pub­bli­co e cri­ti­ca nazio­na­li tan­to che, a pochi mesi dall’uscita uffi­cia­le, si prov­ve­de già alla sua pri­ma ristam­pa. Un album impre­zio­si­to dal­la pre­sen­za di ospi­ti inter­na­zio­na­li, tra cui Papet J, noto mc dei Mas­si­lia Sound System (Fran­cia), Lou Dal­fin, Gasto­ne Pie­truc­ci de La Maci­na, Cisco e il salen­ti­no doc Nan­du Popu dei Sud Sound System (quest’ultimo in “Rock & Raï”, il pri­mo sin­go­lo estrat­to dall’album, dal sound intri­gan­te tra loop dan­ce e rit­mi­che magh­re­bi­ne, sin­te­si dell’intero disco per sono­ri­tà e liri­che- che par­te dal risve­glio cul­tu­ra­le del nord Afri­ca per can­ta­re il Medi­ter­ra­neo come “il mare che bagna le ter­re del mare tra le ter­re”). 13 bra­ni che han­no le anten­ne pun­ta­te sul mon­do, in gra­do di guar­da­re den­tro i nostri gior­ni e di rac­con­tar­li con un lin­guag­gio ine­di­to, una pro­pria iden­ti­tà arti­sti­ca ed uno sti­le per­so­na­le ed incon­fon­di­bi­le, sve­lan­do la fre­schez­za del grup­po e, al tem­po stes­so, la matu­ra­zio­ne arti­sti­ca rag­giun­ta, figlia anche degli incon­tri musi­ca­li fat­ti in que­sti anni con­di­vi­den­do pal­co e retro-pal­co con nume­ro­si arti­sti nazio­na­li ed inter­na­zio­na­li. Un disco poten­te ed evo­ca­ti­vo, che por­ta i CRIFIU in giro per un ric­co tour di con­cer­ti, con uno straor­di­na­rio suc­ces­so dei loro live, la cui affluen­za di pub­bli­co è sem­pre più in cre­sci­ta con miglia­ia di fans ad ogni loro live. “Rock & Raï”, sin­go­lo e sin­te­si del disco, è ormai un bra­no di por­ta­ta popo­la­re, cono­sciu­to e can­ta­to dal pub­bli­co di tut­ta Ita­lia e oltre, in rota­zio­ne radio­fo­ni­ca nazio­na­le e il cui video­clip uffi­cia­le, gira­to tra il Maroc­co e il Salen­to, van­ta qua­si due milio­ni di visua­liz­za­zio­ni.

Una for­te voca­zio­ne per le esi­bi­zio­ni live por­ta la rock-band nei più impor­tan­ti festi­val e club d’Italia con­di­vi­den­do pal­chi e col­la­bo­ra­zio­ni con arti­sti inter­na­zio­na­li.

Nel 2013 i CRIFIU sono nel cast del CONCERTONE DEL PRIMO MAGGIO in Piaz­za San Gio­van­ni a ROMA e in diret­ta Rai3, con uno straor­di­na­rio suc­ces­so di pub­bli­co e cri­ti­ca, impres­sio­na­ti dal­la loro esi­bi­zio­ne live e da uno spet­ta­co­lo uni­co e poten­te in gra­do di coin­vol­ge­re i 700.000 pre­sen­ti. Inol­tre sono  ospi­ti del­lo SZIGET FESTIVAL di BUDAPEST (Unghe­ria) esi­ben­do­si nel più gran­de festi­val musi­ca­le d’Europa.

Nel 2012 la band è inse­ri­ta nel­la com­pi­la­tion XL LA REPUBBLICAPUGLIA SOUNDS NEW con il sin­go­lo “Rock & Raï” esi­ben­do­si all’XL Spe­cial Night. Nell’ottobre del 2009 i CRIFIU par­te­ci­pa­no alla com­pi­la­tion “Dal Pro­fon­do”, dop­pio cd con­te­nen­te nume­ro­si bra­ni di arti­sti del rock ita­lia­no i cui pro­ven­ti  van­no  a  costrui­re  un  poz­zo  d’acqua  in  Kenia,  nel  distret­to  di  Makue­ni. Il grup­po, inol­tre, è sta­to invi­ta­to come uni­co rap­pre­sen­tan­te del Sud Ita­lia a rea­liz­za­re un con­cer­to spe­cia­le a CRACOVIA (Polo­nia) in occa­sio­ne del­la I Gior­na­ta del­la Memo­ria e in più edi­zio­ni è inter­ve­nu­to a La not­te del­la Taran­ta, rea­liz­zan­do nel­la sera­ta fina­le un pro­get­to spe­cia­le con ospi­ti inter­na­zio­na­li. E’ tra i pochi grup­pi salen­ti­ni a sali­re sul pal­co del Salen­to-Occi­ta­nia. La band è inse­ri­ta, insie­me ad arti­sti inter­na­zio­na­li come Manu Chao, nel palin­se­sto radio dell’artista lon­dien­se Dj Scrat­chy -arti­sta alle pre­se con il tour mon­dia­le di Gogol Bor­del­lo e già col­la­bo­ra­to­re di Clash, Joe Strum­mer e Pogues e van­ta nume­ro­se col­la­bo­ra­zio­ni con arti­sti nazio­na­li ed inter­na­zio­na­li, con­di­vi­den­do pal­co e retro­pal­co con arti­sti come Asian Dub Foun­da­tion, Man­na­ri­no, Capa­rez­za, Vini­cio Capos­se­la, Max Gaz­zè, Mas­si­lia Sound System, Mode­na City Ram­blers, Sud Sound System, Il Tea­tro degli Orro­ri, Fabri Fibra e tan­ti altri.

CRIFIU are one of the best band that Salen­to (South of Ita­ly) is expor­ting throu­gh Ita­ly thanks to an ori­gi­nal sound (a mix of pop, rock, elec­tro­nic and inter­na­tio­nal world music) and to a power­ful impact in live con­certs able to get toge­ther a lot of peo­ple.

The band was fir­st kno­wn at natio­nal level for its pre­vious album CUORI E CONFINI (Dilinò/Goodfellas 2012 with the sup­port of Puglia Sounds, full of inter­na­tio­nal guests), with the sin­gle “Rock & Rai” (feat. Sud Sound System, who­se offi­cial video fil­med bet­ween Maroc­co and Salen­to has alrea­dy had about two mil­lion of visua­li­za­tions). Suc­cess and arti­stic ver­sa­ti­li­ty of the band have been con­fir­med by the radio sin­gle “Al di là del­le nuvo­le” (Dilinò/Self 2014 feat. Boo­m­da­Bash).

CRIFIU are pro­ta­go­nists of a long tour throu­ghout Ita­ly and Euro­pe in the major inter­na­tio­nal festi­vals: from the big con­cert of May the 1st in Rome (live on RAI 3, in the edi­tion 2013 win­ning the fir­st pla­ce con­nec­ted to the festi­val and in the edi­tion 2014 in the offi­cial cast) to the inter­na­tio­nal boat Show in Geno­va (live on Rai 1), from Cra­co­via to the Szi­get festi­val in Buda­pe­st (the most impor­tant music festi­val in Euro­pe).

Cri­fiu are also pro­ta­go­nists of a rich live pro­gram around Ita­ly in the most impor­tant natio­nal festi­vals and of nume­rous com­pi­la­tions whe­re the band is inser­ted.

In spring 2015, CRIFIU publish the new sin­gle “Un’ esta­te così” (Dilinò/Self) that heralds the new album “A un pas­so da te” (Dilinò/Self) that is publi­shed in Octo­ber with the arti­stic pro­duc­tion of Kaba Cavaz­zu­ti (Kno­wn Ita­lian Pro­du­cer, for­mer musi­cian of Vasco Ros­si, Bia­gio Anto­nac­ci, and for­mer musi­cian-pro­du­cer of Mode­na City Ram­blers) and with the sup­port of Puglia Sounds.

Thanks to the expe­rien­ce of the­se tours throu­ghout Ita­ly and Euro­pe, CRIFIU rea­li­ze a new more matu­re album. The album con­sists of 11 tracks with dif­fe­rent con­tent and musi­ca­li­ty and with very ori­gi­nal tex­ts full of lite­ral refe­ren­ces.

The album talks about a com­mon the­me that is cri­sis and its over­co­ming. An album that kno­ws that behind eve­ry climb the­re is a dow­n­hill, that eve­ry day comes from the night, and that only after the flood we see the rain­bow thus rever­sing the con­cept of cri­sis as an oppor­tu­ni­ty to sti­mu­la­te crea­tion.

This is an album with a strong and evo­ca­ti­ve musi­cal impact, more matu­re, com­ple­te and ver­sa­ti­le that leads the band to an arti­stic iden­ti­ty and to a per­so­nal and unmi­sta­ka­ble sty­le.

Gui­tars, low fre­quen­cies, flu­tes, power­ful drums groo­ves, medi­ter­ra­nean melo­dies and world rhy­th­mic, pop and poe­try crea­te the ori­gi­nal and inno­va­ti­ve sound of CRIFIU.

No upco­ming sho­ws sche­du­led